sabato 29 settembre 2012

whole wheat: it's better!



Eccomi! No, non pensate male. Non sto bigiando o trascurando i miei impegni scolastici. Figurarsi. Effettivamente vi avevo promesso che la domenica sarebbe stato e diventato l’appuntamento per eccellenza, ma vi giuro, lontano da voi, da qui, non ci riesco proprio a stare (ok, è sabato, non cambia molto in realtà=)). Non riesco a tenere una foto in archivio ed aspettare domenica, per forza, se magari il post è già pronto.


Vi dirò la verità, questo nuovo aspetto di me mi piace molto. Questa nuova me in un certo senso, quella che non è più troppo schematica e organizzata, quella che inizia a fregarsene di ciò che gli altri pensano di lei, quella che è superiore alle persone con atteggiamenti patetici, quella che sta iniziando a vedere i primi, anche se ancora ruvidi, segni del suo carattere. Una persona che fa uscire tutta la determinazione che possiede, che ce l’ha sempre avuta, ma che la timidezza e la sensibilità hanno a volte ostacolato. Una persona che fa progetti, tanti, troppi, che forse sogna un po' troppo, ma che si rende conto che i sogni, dopotutto, non hanno mai fatto male a nessuno. Una persona che aspetta Novembre, che alla fine lo sa che ufficialmente, in lei, nulla cambierà, ma che sicuramente farà in qualche modo la differenza. Una persona che non vede l’ora di prendere il volante nella sue mani, sia quello vero ma soprattutto il volante della vita. Che cerca l’autonomia, la vera autonomia, che ti rende più responsabile di quanto tu lo sia già.
Decisa, ecco, così ti senti in questi giorni, non puoi definirti felice (o dovrei parlare di cessazione del dolore?! ok, Leopardi mi sta influenzando eccessivamente ,non credete?!hihi=)) Allo stesso tempo però, non sono e non posso definirmi triste, per nulla. Il morale è ballerino, vero, ma con il tempo ho imparato a non ascoltarlo sempre. A superare i momenti no, anche se capita sempre più spesso. Dentro, ho un forte sentimento che mi pervade tutta. Ho un desiderio di ottenere quello che voglio, di fare uscire la forza che ho, che ho sempre avuto, che avrò sempre.
Mi sento motivata, nonostante i dubbi rimangano e non siano facili da risolvere. Aver voglia di cambiare, ma imporsi che per ora c’è questo da svolgere, che per girare il mondo c’è tutto il tempo.  Che non l’avresti mai detto, ma scrivere di te e delle tue emozioni ti riesce meglio di quanto pensavi, ed è facile in un certo senso, capisci che tu non sei in grado di nascondere il tuo essere , che ti piace condividere pensieri e parole.

Queste tortine, in realtà non c’è nessun collegamento con le frasi che ho appena scritto. Forse perché quando voglio provare un qualcosa, lo faccio, senza pensare al risultato, senza pensare alle eventuali sconfitte/delusioni. Ci penso, faccio le mie considerazioni, poi agisco. Con questi dolcetti, è successo così. La voglia di provare qualcosa di completamente nuovo, fuori dai miei schemi, mi rincorreva da un po’. Da tempo volevo usare quella benedetta farina integrale, che stava lì, sullo scaffale della dispensa, da ormai troppo tempo. Sperimentare, ecco, questo volevo. Perché, anche se non mi definisco un’ artista, una vena, nel profondo, credo proprio di averla. Ovviamente, nel mio campo preferito, sia ben chiaro. Comunque, qui ci stiamo perdendo in chiacchiere ( cosa del tutto nuova…=P).
Parlavamo di farina integrale, con l’aggiunta di mandorle, yogurt magro, e un magico ripieno: la marmellata di albicocche (ovviamente home-made). Non so se lo sapete,  ma io adoro i biscotti e dolci in generale con un ripieno (se ricordate si era già parlato di alcuni scones qui..). E' piacevole sentire le diverse consistenze in bocca, ma un sapore unico e perfetto alla fine. In questo caso, bisogna dirlo, il ripieno non è ricco, anzi, viene quasi risucchiato interamente dall’impasto. E’ un leggero velo di confettura, che però, credetemi fa la differenza. E poi, cari miei, sono sani. Veramente. Non quel sano un po’  buttato lì, solo perché c’è poco burro, o gli ingredienti sono semplici. No. In queste tortine non c’è burro, non ci sono uova, ma non per questo mancano di qualcosa. Infatti, si è soliti pensare che i dolci integrali e senza grassi oltre a essere tristi, siano pure insapore e sciatti. Sbagliato. Grazie a qualche esperimento, ho potuto verificare che non è assolutamente così, che il gioco sta nel bilanciare in maniera giusta le quantità. Che anzi, è divertente. In casa, sono piaciuti da morire, davvero, e hanno anche superato le mie aspettative. Sarà che sentivo la necessità di un dolce sano ma delizioso, sarà che sto provando a rinunciare a qualche tentazione e cercando di tenermi per quanto possibile (no, non si parla di dieta, per ora da me questa parola è ancora un taboo=)), ma era davvero quello che ci voleva. Una perfetta merenda, con accanto una tazza di tè bollente, che scalda corpo e anima in queste giornate, ormai completamente autunnali.

[La parentesi delle foto]
Dunque, sarò breve. Scatti semplici, basici, forse troppo. Quando ho scattato le foto pensavo a questo: semplicità. Zero piattini, nemmeno una teiera o altro, il dolce, una tazza di tè e un cucchiaino, punto. E sapete una cosa?! Mi piacciono, molto. Strano ma vero, sono soddisfatta, forse proprio perché non ci ho pensato troppo, ho scattato e via. Una volta tanto riesco a vedere con occhi diversi il mio lavoro. E vi dirò di più, credo (in particolare il secondo) siano due dei miei scatti migliori fatti fin’ora. Starò esagerando?! Non so, può darsi. In qualsiasi caso però mi godo questi momenti, che tendono ad essere rari, e quindi preziosi.


Buon week-end a tutti, a presto=)




Tortine integrali alle mandorle con cuore di albicocche


Ingredienti:

per 4 tortine grandi

100 g di farina, setacciata
100 g di farina integrale di grano duro
100 g di mandorle in polvere (farina di mandorle)
5-6 cucchiai di zucchero di canna grezzo
2 cucchiai di olio di semi
1 vasetto di yogurt magro naturale
latte
1 bustina di lievito per dolci bio, setacciato
100 g di composta di albicocche
mandorle a filetti o in scaglie per completare

Mescolare in una terrina la farina di mandorle, la farina normale e integrale, il lievito. Aggiungere poi lo zucchero e l’olio, un pizzico di sale e incorporare bene. Unire per ultimo lo yogurt, impastare e aggiungere del latte, fino a che il composto diventa morbido, ma non molle o appiccicoso.
Riempire a metà 4 stampini da muffin, mettere al centro un cucchiaino di marmellata di albicocche e ricoprire con l’impasto rimasto. Premere un po’ con un cucchiaino in modo da unire le due parti e cospargere con le mandorle a filetti. Infornare a 180° per 25 minuti.


Note:

-invito ad usare una marmellata fatta in casa, o per lo meno biologica, di qualità insomma, perché il risultato è completamente diverso.
-se volete un ripieno ricco mettete più marmellata. Consiglio comunque di non esagerare altrimenti farà fatica a cuocere l’impasto perché troppo umido e bagnato.
-l’aggiunta del latte è un passaggio un po’ delicato, prestate attenzione e aggiungetene poco per volta, non siate frettolose. Ribadisco, l’impasto deve essere abbastanza sodo, non secco e nemmeno molliccio.
-io ho usato gli stampini in silicone big size, perché effettivamente vengono dei muffins un po’ grandi e quindi non usate gli stampini in carta per cupcakes, altrimenti fuoriuscirà il dolce in cottura.


28 commenti:

  1. Viva la nuova Martina allora! :D
    Mi piacciono moltissimo questi dolcetti, così come le foto, semplici, essenziali ma molto calde! :)
    Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, mi sta dando tante soddisfazioni cara Eli! Sono contenta ti piacciano le tortine, e anche le foto=) Sìììì!
      a presto, un bacio
      M.

      Elimina
  2. Lo sai che io vado matta per questo tipo di dolcetti, sono i miei preferiti..e quel cuore di albicocche mi piace tanto, anche io l'ho usata ( quella fatta da me in estate ) questa settimana in una torta :)
    Brava brava brava Marti cara, continua così! Novembre arriverà presto :*
    Buon fine settimana bella :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Ile mia, sapevo ti sarebbero piaciute=) Ho imparato da te, sai ?! che buona in una torta la marmellata... devo provare anche io=)
      Grazie x1000 bella, sei sempre così carina!
      un bacio grande
      M.

      Elimina
  3. allora... visto che non ti porto sfortuna :) rieccomi! belle queste tortine! un bacino, sere PS bè, un pò di determinazione nella vita ci vuole, no? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh sì Sere, te l'avevo detto che non mi portavi sfortuna!=) meno male sei tornata, hihi=) Grazie cara, e comunque, sì ogni tanto ci vuole proprio!
      bacioni
      M.

      Elimina
  4. che buoni!ma lo sai che ho anche tutti gli ingredienti?allora la farina integrale l'ho comperata perchè come te, amavo l'idea di sperimentare qualcosa di nuovo :-) la marmellata anche (home made ovviamente!) di tutti i tipi (a breve anche sul mio prox post) e ho anche quella di albicocche; poi non manca lo Yogurt... (non sono risultata intollerante al lattosio!!!) e il fatto che non ci siano uova e burro è veramente un tacca sana per il mio colesterolo!!!Insomma come vedi mi servi il dolce di cui ho bisogno!!!anche io ormai assemblo i post nel we e il sabato fremo aspettando la domenica :-) visto che non sei l'unica? le tue foto mi piacciono e anche la filosofia che c'è dietro ;-) ultimamente anche io scatto senza progettare set con mille oggetti da piazzare; scatto e basta e la foto che mi piace è sempre tra le prime ;-) Buona domenica!Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Laura! Sì, sono buonissime queste tortine=) davvero, beh, allora devi provarle quando potrai, sono proprio dei dolcetti perfetti. Sai, alla fine fanno bene a tutti, perchè tutti dobbiamo stare attenti. =)
      Comunque non sai quanto è bello condividere queste emozioni con altri, e non sentirsi i soli, davvero!=)
      sono felice le foto siano ok, e comunque sì, ho visto che se ci penso meno a volte vengono meglio=)

      A presto cara, un abbraccio, grazie per tutto, come sempre!=)
      M.

      Elimina
  5. Ciao Martina!!!! ti rubo una tortina integrale al volo!!!! ciaoooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nico=)
      fai pure, hihi=) ciao, a presto=)

      M.

      Elimina
  6. mia cara sto cercando di fare questo percorso al contrario, da menefreghista sto cercando di diventare più organizzata, ma è troppo difficile
    bellissime le foto e meravigliosi anche i dolcetti
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai Sabina, secondo me ci vorrebbe la giusta via di mezzo. Non è giusto esagerare nè in una nè nell'altra parte, questa è la cosa davvero difficile=) Ma ci riusciremo prima o poi, ne sono certa=)
      Grazie mille, sono felice ti piacciano le fotine e anche i dolcetti=)
      un bacio,
      M.

      Elimina
  7. deliziosi muffins!!! Anche io sto intraprendendo un percorso simile al tuo...
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simo! Sì, sono proprio delle tortine deliziose=) che bello sapere che c'è qualcuno che sta facendo la tua stessa strada, è proprio rassicurante=)

      a presto, un bacio
      M.

      Elimina
  8. Hai fatto proprio bene ad anticipare il post...bellissima sorpresa ^_^
    La seconda foto piace tanto anche a me; bella luce e bei colori!!!
    Maledetta sia la timidezza...se trovi un modo per sconfiggerla ti prego dimmelo!!!
    Un suuuuper abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, dici davvero? sai, quando si parla di essere indecisi se cambiare un po'..ecco, mi capisci vero?! Oh, bene, questo sì che mi rende felice, quando ti piacciono le foto sono al settimo cielo=)
      Un metodo contro la timidezza?! non l'ho ancora trovato in reltà, ma posso dire una cosa... Ogni tanto, buttandosi e non pensando troppo si sconfigge questo lato del nostro carattere, fidati=)

      Un super abbraccio anche a te, cara mia=)

      M.

      Elimina
  9. Tutto bello, il post, la ricetta, le foto (anche secondo me son le tue foto più belle tra quelle del blog).
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Chiarina! Ma grazie cara... bene, sono felice che anche tu condivida i miei pensieri. Un bacio anche a te=)

      a prestissimo
      M.

      Elimina
  10. Mi permetto di dire che a me piacciono tutte le foto...! :) non sono forse così "tecnica".... Ma se ogni volta che vedo questi post mi viene l'acquolina in bocca credo che sia ampiamente raggiunto il risultato, per me!! Anche perché Essere pressappochisti è un po' un limite , ma tendere alla perfezione assoluta è altamente fuorviante...!! ;))). Baci e ti aspetto presto... Ciuffufui

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anastasia, sei sempre così gentile=) non importa quanto si è 'tecnici', per me quello che conta è quello che arriva a voi, e se mi dici così, allora sono soddisfatta, tanto. Condivido ogni singola parola della penultima frase, è così, e basta. =)

      Un abbraccio forte, e spero anche io a presto
      M.

      Elimina
  11. belli, buoni, rustici.
    adatti a questo clima!
    ciao
    b

    RispondiElimina
  12. Ciao, troppo carino il tuo blog, sei bravissima! mi piace scoprirne sempre di nuovi!! mi unisco subito ai tuoi lettori!! buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! Ma che bella sorpresa, anche a me piace sempre trovarne nuovi e di belli, il tuo è una di queste belle scoperte=)
      a presto, grazie mille per tutte le belle parole=)
      baci
      M.

      Elimina
  13. bella foto. io devo sempre fare "di semplicità virtù", dato che il più delle volte non mi ci entrano proprio, "le cose", dentro... quindi questa foto tocca proprio le mie corde!
    e i dolcetti hanno un aspetto strepitoso. <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh Ross, che bello trovarti!=) Grazie infinite, sono proprio felice che ti piacciano le foto,il tuo giudizio è importantissimo=)

      i dolcetti sì, sono proprio buoni=)

      a presto carissima, un bacio
      M.

      Elimina
  14. le foto sono bellissime!!! che tipo di fotocamera usi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo :) se vuoi sapere il tipo di fotocamera, vai a leggere sull'about, nella mia bio c'è anche scritta la fotocamera che uso. :)
      la prossima volta magari potresti firmarti ?! di solito elimino i commenti senza firma, lo faccio semplicemente per evitare brutti inconvenienti, ma visto che la tua domanda è inerente e si vede che sei interessato/a, faccio un'eccezione :)

      Grazie mille comunque per i bei complimenti, :)

      M.

      Elimina