lunedì 14 ottobre 2013

About Autumn, tea and an event.




Ho voglia di parlare di autunno oggi. Quella stagione calma, pigra, elegante e profonda. Una passeggiata nei boschi umidi e tinteggiati di mille colori, con un immenso silenzio, un cestino in mano e la speranza di trovare qualche castagna o qualche mela selvatica lungo il tragitto. Sono occasioni perfette per trascorre una felice e spensierata domenica in compagnia, oppure, semplicemente, il modo per scappare dal quotidiano e rifugiarsi tra gli alberi e le casette di legno. Per trovare qualcosa di magico e di segreto. Per liberare l’immaginazione.




Quella stagione che ti sorprende, per le meravigliose giornate di sole  che ti concedono gli ultimi e fugaci pic-nic in distese bagnate, ma che ti stupisce per le precoci nevicate che coprono il paesaggio, a volte ancora impreparato a vestirsi di bianco. 




 
Sciarpa, berretto e cappotto, immancabili scarpe calde. I primi freddi. Una tazza di tè. Il piacere che provi nel berlo, fuori, all’aria aperta. Perché non vuoi perderti lo spettacolo che la natura ti sta regalando, perché anche se è freddo, non resisti davanti ad alcuni momenti.

E forse è proprio così che anche un tè, diventa speciale. Ne gusti l’aroma, ne annusi il profumo, con le mani che abbracciano la tazza. Ti senti bene. Felice, leggera. 





Una tazza di tè, con una persona speciale. Le chiacchiere che a volte mancano così tanto. Perché solo con alcune precise persone hanno senso, hanno vita.



Lo so. Sono un’inguaribile amante di tutto ciò che posso definire poetico. Di immagini poetiche. Di momenti poetici. Di Poesia. E so anche che non a molti due passi nel bosco sono indifferenti. Che un pometo carico di piccoli frutti rossi può non affascinare. Che un riccio di castagna caduto sul sentiero è solo un piccolo intralcio. Per me, non è così. Fin da piccola mi faccio rapire da queste piccole cose. Così semplici, eppure a volte così indimenticabili.



Così, vi lascio qualche scatto, di una giornata poetica d’autunno tipo. Con una persona speciale, le castagne, i ricci e le mele. L’immancabile tazza di tè.








Oh. Stavo per scordarmi. Dato che s’è parlato di tè, di buon tè, non posso dimenticare di raccontarvi del famoso progetto-evento a cui parteciperò, che ha tra le altre cose aperto le iscrizioni ufficialmente mercoledì scorso. I LOV MINI CAKES, il nuovo evento organizzato da Bianco (se vi siete persi l’introduzione degli scorsi post vi rimando qui) in collaborazione con me, Me and food, ed il Grand Hotel Trento. Qui, Giulia ha descritto benissimo il contenuto e l’evento in generale, in un delizioso e curato post, con tutti i particolari e i dettagli riguardanti il progetto. Io comunque ci tenevo a descriverlo anche sul blog, così, come se facessimo due chiacchiere senza pensieri. Sabato 19, alle ore 16.30 presso il Grand Hotel Trento si terrà il primo incontro dei due laboratori di cucina che abbiamo organizzato, questo primo denominato I Lov mini cakes. Sarà un delizioso pomeriggio che trascorreremo in compagnia, tra la preparazione di un delizioso dolce sotto la mia supervisione (ho creato appositamente la ricetta ed il tè è protagonista), tante risate e la degustazione dei meravigliosi tè Lov Organic. Sono moltissime le sorprese che caratterizzano l’evento (se leggerete il post di Giulia, troverete tutto specificato) e vi invito davvero ad andare a curiosare. Ne vale la pena.


È stato frutto di molti mesi di lavoro/preparazione. È stato un lavoro di squadra, che ha visto tutte e tre le parti unite e disponibili per impegnarsi al massimo nel progetto e per regalare ai partecipanti un’esperienza unica. Siamo orgogliosi e emozionati nel poter affermare che finalmente tutto ciò prenderà forma. Noi vi aspettiamo, per condividere un sabato pomeriggio diverso e particolare, in compagnia. Con tanti sorrisi e qualche delizioso dolcetto :)



ps. per tutte le informazioni visitate, come detto, il blog di Giulia. Affrettatevi se siete interessati ad iscrivervi: i posti sono limitati :) Per il secondo incontro, a breve, ci saranno aggiornamenti e vi spiegheremo con precisione cosa vi aspetterà.







Ora scappo. Torno, non prestissimo, ma torno. Croce sul cuore <3


2 commenti:

  1. che bello! Io amo quel tè... baci a presto, non prestissimo ma sì! (e noi ti aspettiamo)

    RispondiElimina